Torino, ricatto osé alla compagna di scuola: «Inviamo le tue foto hot». Ventenni a processo

Abusi sessuali e violenze su giovanissimi al centro, oggi, di due vicende giudiziarie a Torino. Una trentottenne educatrice di una comunità è stata condannata a otto anni di reclusione per «atti sessuali con minore», mentre in un’aula vicina nelle stesse ore due ventenni erano processati per estorsione e violenza privata su una compagna di scuola: un ricatto, secondo l’accusa, che ruota attorno a una foto osé. Era il 17 giugno 2017 quando la ragazza (oggi ventunenne) si appartò nella toilette dell’istituto scolastico con uno dei due amici, che trovò il modo di prendere un’immagine con il cellulare. Da quel giorno cominciò a sentirsi dare degli ordini. «Se non ci fai i compiti la spediamo alla tua sorellina di 11 anni», «devi uscire con noi», «pagaci la pizza». Nel corso dell’interrogatorio la stessa ventunenne ha detto che sulle prime sembrava fosse un gioco, uno scherzo. Tanto che il giudice, Federica Gallone, a un certo punto è sbottata: «Io non capisco come ragionate voialtri». continua su https://www.ilmessaggero.it/italia/ricatto_hard_studenti_foto_hot_compiti_pizze_processo_torino-4774507.html

Estorsione o ricatto sessuale online : cosa fare e cosa non fare

SE SIETE VITTIME DI UNA ESTORSIONE SESSUALE [ click qui ]

L’articolo Torino, ricatto osé alla compagna di scuola: «Inviamo le tue foto hot». Ventenni a processo proviene da .

STAI CERCANDO PRODOTTI PER L’HACKING, LA SICUREZZA INFORMATICA E IL PENETRATION TESTING? HAI BISOGNO DI BONIFICARE IL TUO SMARTPHONE, IL TUO PC O IL TUO SITO DA VIRUS E MALWARE? DEVI RINTRACCIARE UNA PERSONA O RECUPERARE DELLE INFORMAZIONI URGENTI? DEVI RIPRENDERE POSSESSO DI UN ACCOUNT, UNA MAIL O DI UNA PASSWORD CHE TI HANNO SOTTRATTO? VUOI ACQUISTARE DEVICE GIÀ CONFIGURATI PER SPERIMENTARE TUTTE LE TECNICHE DI HACKING IN MODO FACILE E VELOCE? HAI ESIGENZE PARTICOLARI IN AMBITO SOFTWARE O HARDWARE?POSSIAMO AIUTARTI  ! CLICCA SUBITO SUL BOTTONE ROSSO QUI SOTTO OPPURE CONTATTACI TRAMITE WHATSAPP O COMPILANDO E INVIANDO IL MODULO SOTTOSTANTE.

chevron_left
chevron_right