Nozioni di base per un trading di criptomonete sicuro

Nozioni di base per un trading di criptomonete sicuro
Nozioni di base per un trading di criptomonete sicuro

Avete deciso di investire nelle criptovalute? Con la nostra guida eviterete gli errori più comuni tra i principianti e non getterete i vostri soldi al vento.

Dieci anni dopo la comparsa del primo exchange di Bitcoin, il paesaggio delle criptovalute assomiglia ancora al selvaggio West. Per alcuni, una buona decisione può generare percentuali di profitto davvero elevate, mentre altri possono perdere tutto in un solo giorno. Come proteggere il vostro capitale iniziale dalle fluttuazioni dei tassi di cambio, così come i vostri profitti dai truffatori?

Come scegliere una criptovaluta e ridurre al minimo i rischi

Il primo passo è decidere in quale criptovaluta si vuole investire. Non ci sono regole rigide in questo caso: praticamente qualsiasi token può salire alle stelle un giorno e crollare il giorno dopo. Un cripto investitore alle prime armi ha bisogno di molta fortuna per anticipare questi movimenti. Detto questo, si possono prendere alcune misure per proteggere il proprio investimento.

I nuovi arrivati dovrebbero scegliere una valuta come Bitcoin o Ethereum con un registro delle transazioni e una certa richiesta tra i trader. Tali valute tendono a non aumentare il prezzo così rapidamente come gli altcoin (le criptovalute meno conosciute), e nel caso in cui si abbia bisogno di sbarazzarsi dei token in fretta, sarà più facile trovare un acquirente. Qui, ad esempio, potete visualizzare un elenco delle valute più popolari e delle loro dinamiche di cambio; una maggiore capitalizzazione di mercato significa un rischio minore.

Se siete investitori agguerriti, sicuri delle vostre capacità e pronti a rischiare il denaro risparmiato, date un’occhiata agli altcoin emergenti. Sono più economici e promettono profitti più rapidi, ma presentano anche degli svantaggi, come la bassa domanda tra i trader che, come abbiamo detto, li rende difficili da convertire in denaro reale. E non puntate tutto su un unico obiettivo: investite in diverse criptovalute per coprirvi le spalle.

Prestate attenzione ai dettagli

Quando scegliete una criptovaluta e un exchange, non fatevi tentare da offerte incredibilmente generose. Anche nel peculiare ambiente dell’investimento in criptomonete, niente è gratis: se vi promettono dei profitti estremamente alti, cercate il tranello.

Ricordate l’aneddoto del servizio cinese PlusToken, che prometteva agli investitori un rendimento del 10%-30% al mese? Più di 3 milioni di persone (molti non in Cina) hanno abboccato all’amo, facendo sì che PlusToken valesse 17 miliardi di dollari nell’epoca di massimo splendore, ovvero nella primavera del 2019.

I primi investitori hanno ottenuto quanto promesso, mentre altri sono stati meno fortunati. La “piattaforma rivoluzionaria” non era altro che uno schema Ponzi. Le autorità cinesi hanno arrestato alcuni truffatori, ma la maggior parte del denaro è sfumata senza lasciare traccia.

La maggior parte degli schemi Ponzi non si spingono così lontano come ha fatto PlusToken, ma questo non significa che i loro creatori siano meno astuti. Ad esempio, la piattaforma XtraderFX, recentemente chiusa nel Regno Unito, ha utilizzato volti noti e fidati del mondo della TV e della finanza per pubblicizzare i propri servizi in modo fraudolento.

I segnali tipici di criptoprogetti sospetti sono:

  • Le persone che fanno parte del team del progetto non si trovano in altre notizie del settore. In alcuni casi, il team del progetto potrebbe anche vantare la presenza di volti di attori famosi sotto nomi diversi, ma questo è raro;
  • I creatori di criptovalute promettono profitti garantiti. Si sente puzza di schema Ponzi;
  • Il code repository del progetto su GitHub non viene quasi mai aggiornato. Ciò significa che, o il progetto non esiste, o non vi è stato assegnato nessuno in modo permanente.

Se una di queste condizioni si applica alla vostra criptomoneta, pensateci su prima di farvi coinvolgere.

Cosa sono i wallet di criptovalute e come custodiscono i token?

In questo post abbiamo parlato di come funzionano i wallet e di come scegliere quello più sicuro.

In poche parole, i wallet “hot” e “warm” sono basati su un software, sono permanentemente connessi a Internet e consentono un rapido trasferimento di fondi, ma sono piuttosto vulnerabili agli hacker a causa della costante connessione a Internet. Se avete intenzione di utilizzare un hot wallet, assicuratevi di abilitare l’autenticazione a due fattori per una maggiore sicurezza e rendere più difficile l’hacking, come è successo a un investitore che ha perso più di 70 mila dollari. Ancor meglio se il codice di autenticazione a due fattori non vi arriva via SMS ma attraverso un’applicazione o con altri mezzi, per evitare il rischio di clonazione della SIM.

I wallet “cold” sono più sicuri perché si tratta di dispositivi autonomi. Di solito assomigliano a una chiavetta USB o a un portachiavi, i modelli più diffusi costano dai 50 ai 200 dollari.

Gli exchange di criptomonete forniscono agli utenti un hot wallet, ma vi sconsigliamo di custodirvi tutti i vostri token, perché le piattaforme di exchange sono costantemente nel mirino dei cybercriminali. Usatelo solo per le transazioni a breve termine e conservate la maggior parte dei vostri beni in un cold wallet.

Inoltre, salvate le password e i codici che vedete durante l’installazione e l’utilizzo del vostro portafoglio. Per la vostra sicurezza, molti sviluppatori di wallet li mostrano una sola volta. Annotateli su carta se siete sicuri di non perderli (o i bambini non ci scarabocchieranno sopra, o qualsiasi altra cosa potrebbe comprometterli), ma non importa quanto siate sicuri, usare un password manager è l’opzione più saggia. Ricordate: se dimenticate una chiave, non sarete in grado di ripristinare l’accesso al vostro cryptowallet, e le vostre risorse andranno perse. Non vorrete mica fare come quel lavoratore della Silicon Valley che per sbaglio ha buttato via una chiavetta USB con un portafoglio del valore di milioni, vero?

Come vengono rubate le criptomonete senza che ci sia hackeraggio

A volte i cybercriminali non hanno nemmeno bisogno di accedere direttamente al wallet di una vittima per rubare i loro soldi. A volte, sono gli stessi proprietari a consegnare il malloppo.

A metà del 2020, ad esempio, alcuni scammer hanno compromesso gli account Twitter di Elon Musk, Bill Gates, Kanye West e di diverse altre celebrità, e hanno poi postato messaggi per loro conto dove promettevano agli utenti di raddoppiare il numero di monete inviate. In poche ore, i truffatori hanno guadagnato oltre 100 mila dollari.

Anche se siete sicuri di non essere mai stati ingannati in questo modo, rimanete vigili: le tecniche di attacco sono sempre in evoluzione. Se qualcuno vi offre delle monete gratuite, pensate bene a quali potrebbero essere le sue motivazioni. E se un’offerta comporta la richiesta di depositare una certa somma in anticipo, molto probabilmente si tratta di una truffa.

Tenete presente che le criptomonete attirano i truffatori come il miele attira le api, perché tali progetti sono speculativi per natura, e i criminali informatici sfruttano la natura dei cripto investitori, che non hanno paura del rischio.

Come rimanere protetti durante il trading di criptomonete

È di vitale importanza utilizzare un canale di comunicazione sicuro per tutte le vostre transazioni. Se entrate sul sito web di una piattaforma utilizzando una connessione Wi-Fi pubblica, ad esempio, i cybercriminali potrebbero intercettare i dettagli della transazione o effettuare lo spoofing di una pagina web per rubare i vostri beni.

Servirsi della rete domestica invece di una pubblica è più sicuro, ma è necessario proteggerla in modo adeguato. Innanzitutto, dovreste sostituire la password predefinita del router con una personalizzata. La password delle impostazioni di fabbrica spesso è la stessa per tutti i router dello stesso modello, il che rendela vostra rete Wi-Fi vulnerabile ad attacchi di forza bruta.

In ogni caso, è sempre meglio effettuare eventuali operazioni sulle vostre criptomonete servendovi di un canale VPN cifrato, che aggiunge un ulteriore livello di sicurezza.

Quando scegliete un servizio VPN, prestate attenzione alla velocità di connessione (che dipende dal numero e dalla qualità del pool di server del gestore) e alla disponibilità di un kill switch. Quest’ultimo è particolarmente importante per le transazioni ad alto rischio: se il canale di comunicazione sicuro si interrompe per un qualsiasi motivo, il kill switch disconnette automaticamente il dispositivo da Internet, impedendo l’invio di dati non cifrati.

Per i criptoinvestitori, consigliamo il nostro Kaspersky Secure Connection, ottimizzato per queste attività.

A tutto ciò, naturalmente, va aggiunta l’esecuzione di una soluzione di sicurezza affidabile sul vostro computer o smartphone. Nel mondo delle critpomonete circolano molti soldi e questo naturalmente attira i cybercriminali. Quindi, purtroppo, le possibilità di incontrare malware specializzati nel furto di chiavi di cifratura è piuttosto alta.

Riepilogo

  • Studiate il mercato prima di firmare una transazione e non avventuratevi in operazioni rischiose, almeno all’inizio;
  • Diversificate i vostri investimenti in diverse critpovalute, per proteggervi da cadute improvvise dei prezzi;
  • Esaminate attentamente gli altcoin prima di investire, per sfuggire a eventuali schemi Ponzi;
  • Custodite la maggior parte della vostra critpovalutain un portafoglio offline (detto anche “freddo”) e la vostra password in un luogo sicuro;
  • Non accettate promesse di monete gratuite, anche, o forse soprattutto, da parte di celebrità: i loro account potrebbero essere stati hackerati, ma anche se non lo sono stati, si tratta quasi certamente di una bufala;
  • Proteggete la vostra connessione a Internet e installate un antivirus su tutti i dispositivi che usate per le transazioni di criptomonete.

Nozioni di base per un trading di criptomonete sicuro

L’articolo Nozioni di base per un trading di criptomonete sicuro proviene da .

STAI CERCANDO PRODOTTI PER L’HACKING, LA SICUREZZA INFORMATICA E IL PENETRATION TESTING? HAI BISOGNO DI BONIFICARE IL TUO SMARTPHONE, IL TUO PC O IL TUO SITO DA VIRUS E MALWARE? DEVI RINTRACCIARE UNA PERSONA O RECUPERARE DELLE INFORMAZIONI URGENTI? DEVI RIPRENDERE POSSESSO DI UN ACCOUNT, UNA MAIL O DI UNA PASSWORD CHE TI HANNO SOTTRATTO? VUOI ACQUISTARE DEVICE GIÀ CONFIGURATI PER SPERIMENTARE TUTTE LE TECNICHE DI HACKING IN MODO FACILE E VELOCE? HAI ESIGENZE PARTICOLARI IN AMBITO SOFTWARE O HARDWARE?POSSIAMO AIUTARTI  ! CLICCA SUBITO SUL BOTTONE ROSSO QUI SOTTO OPPURE CONTATTACI TRAMITE WHATSAPP O COMPILANDO E INVIANDO IL MODULO SOTTOSTANTE.

chevron_left
chevron_right