Qual è Il Migliore Tra Zoom, Jitsi Meet ed Houseparty?

Di Zoom ne avevamo già parlato, qui parliamo di altri software utili per fare videoconferenze e ne esporremo le principali differenze.
Allora, Zoom, in breve: è illimitato (come durata) in una videoconferenza a tu per tu.
Poi si possono invitare sino a 100 persone ma la videochiamata è limitata nel tempo (solo 40 minuti).
Cosa serve? Chi avvia il meeting deve scaricare il software e registrare un account. Chi riceve il link d’invito al meeting deve scaricare ed installare solo il software (senza avere la necessità di registrare l’account).

JITSI MEET
Una valida alternativa è Jitsi Meet.
La particolarità di Jitsi è che usa il protocollo WebRTC che permette all’interfaccia e al sistema di gestione delle chiamate di funzionare direttamente dal browser: basta aprire il sito Web (da Chrome) e creare la stanza in cui vogliamo avviare il meeting.
Da smartphone o da tablet possiamo utilizzare, oltre al browser integrato nel sistema, anche l’app Jitsi Meet, disponibile gratuitamente per Android e per iPhone/iPad, che presenta le stesse funzionalità dell’app Web.
Per avviare una videoconferenza gratuita da PC apriamo il nostro browser (meglio Chrome), poi il sito Jitsi Meet e scegliamo un nome da dare alla nostra stanza.
Una volta assegnato il nome alla stanza, premiamo su Go per avviare subito la videochiamata iniziale, quella proveniente dal nostro computer. Il browser chiederà di accedere alla webcam e al microfono presenti sul PC: forniamo senza timori tutti i permessi necessari, così da poter utilizzare tutte le funzioni del servizio.
Premendo in basso a destra sui tre puntini, cliccando su Settings, poi su More, possiamo settare la lingua italiana.
Come secondo step impostiamo una password per l’accesso alla stanza, così da evitare intrusioni indesiderate (cosa possibile se scegliamo un nome molto comune per la stanza o facile da indovinare). Per procedere in tal senso premiamo in basso a destra sull’icona a forma di “i”, premiamo sulla voce “Aggiungi password”, digitiamo la password e confermiamo.
Dalla stessa finestra possiamo ricavare i dati da comunicare agli altri interlocutori da aggiungere alla stanza: apriamo la finestra e premiamo sull’icona presente accanto alla voce “Collegamento” (tasto Copia link), così da copiare negli appunti il collegamento da fornire a chi vogliamo (ricordatevi anche la password).
Premendo in basso a destra sui tre puntini, poi su “Gestisci la qualità della videochiamata” e settiamo su “Definizione standard” o “Bassa definizione” (con tante persone collegate conviene settare una risoluzione più bassa; nel caso ci siano rallentamenti e blocchi dite anche a chi invitate di abbassare la risoluzione).
Ora non dobbiamo far altro che attendere l’arrivo degli invitati, che compariranno subito in videochiamata.
Se siamo stati invitati a partecipare ad una videoconferenza possiamo entrare nella stanza indicata copiando il link ricevuto via email, chat o in altro modo all’interno del browser Web, direttamente nella barra degli indirizzi. Una volta confermato il link confermiamo i permessi per accedere a microfono e webcam e inseriamo la password d’accesso scelta dall’utente che ha creato la stanza.
Jitsi è senza limiti di utenti e di tempo.
Cosa possiamo fare? Avviare una diretta video, registrare tutta la videoconferenza, condividere un video di YouTube (così che tutti possano vederlo sul proprio computer), offuscare il video, impostare il muto totale (così da zittire tutti gli altri utenti e parlare solo noi: i creatori della stanza).

HOUSEPARTY
Si tratta di un servizio di videochat di gruppo che permette di fare videochiamate fino a 8 persone contemporaneamente. E’ possibile usare Houseparty come una normale chat testuale di gruppo o facendo videochiamate.
E’ disponibile per Android, iOS, macOS e Chrome (sotto forma di estensione), andate sul sito ufficiale: Houseparty
L’interfaccia è simile a quella di Snapchat e c’è la possibilità di utilizzare emoji nel corso delle videochiamate gratis.
Dopo aver scaricato e installato Houseparty sul proprio iPhone o smartphone Android, si potrà iniziare a fare videochiamate gratis nel giro di pochi istanti.
Prima di tutto, sarà necessario procedere con la creazione di un profilo (indirizzo di posta elettronica, nome utente e password) e il successivo inserimento del numero di telefono.
Il numero di telefono serve a verificare la reale identità dell’utente e come modalità alternativa per l’aggiunta di amici.
Per fare videochiamata con Houseparty, infatti, si potranno aggiungere amici tramite nome utente o numero di telefono cellulare: in questo modo riuscire ad avviare la chiamata video sarà molto semplice e veloce. Per scambiare quattro chiacchiere con i propri amici sarà necessario creare una stanza ed invitarli: in ogni stanza possono esserci un massimo di 8 utenti.
Tuttavia è possibile passare da una stanza all’altra e quindi partecipare a più videochiamate insieme contemporaneamente.
E’ possibile condividere lo schermo anche durante le sessioni di gaming.

LE ALTRE
Microsoft Teams: sino a 250 partecipanti. Videochat e microfono.
Google Hangouts: gratuito sino a 10 persone
Webex: sino a 100 partecipanti e durata illimitata (esiste però versione premium e free)
Skype: sino a 50 partecipanti. Videochat, chat testuale e chiamate
FreeConferenceCall: gratuita e non. 5 persone connesse a videochiamata e sino a 1000 ad ascoltare
Roundee: permette anche di aggiungere note sullo schermo
Conferendo: gratuito e sino a 100 persone contemporaneamente
Tinychat: permette di creare sessioni di chat e videochat che si cancellano alla conclusione. -TinyChat può essere usato direttamente su un blog o un sito web aggiungendo l’apposito bottone che mosta anche il numero di utenti online in quel momento. Si può anche fare una videochiamata o videoconferenza con 12 partecipanti e un numero illimitato di persone che possono assistere, vedere ed ascoltare. Non bisogna scaricare nulla, funziona direttamente da browser internet e non c’è alcuna registrazione.
Talky: senza installare niente nè registrarsi, si può creare al volo una stanza ed invitare sino a 15 persone
Itshello: anche con questo si può creare una stanza al volo, senza registrarsi nè installando niente
Eztalks: sino a 100 partecipanti con 40 minuti massimo nella versione free. Offre funzione di messaggi, lavagna, condivisione schermo
Per approfondire su altri software: Come Fare Video Lezioni e Conferenze In Streaming e Come Fare Una Videoconferenza Online


Dark Space Blogspot

STAI CERCANDO PRODOTTI PER L’HACKING, LA SICUREZZA INFORMATICA E IL PENETRATION TESTING? HAI BISOGNO DI BONIFICARE IL TUO SMARTPHONE, IL TUO PC O IL TUO SITO DA VIRUS E MALWARE? DEVI RINTRACCIARE UNA PERSONA O RECUPERARE DELLE INFORMAZIONI URGENTI? DEVI RIPRENDERE POSSESSO DI UN ACCOUNT, UNA MAIL O DI UNA PASSWORD CHE TI HANNO SOTTRATTO? VUOI ACQUISTARE DEVICE GIÀ CONFIGURATI PER SPERIMENTARE TUTTE LE TECNICHE DI HACKING IN MODO FACILE E VELOCE? HAI ESIGENZE PARTICOLARI IN AMBITO SOFTWARE O HARDWARE?POSSIAMO AIUTARTI  ! CLICCA SUBITO SUL BOTTONE ROSSO QUI SOTTO OPPURE CONTATTACI TRAMITE WHATSAPP O COMPILANDO E INVIANDO IL MODULO SOTTOSTANTE.

chevron_left
chevron_right

Disclaimer : Tutte le tecniche, i prodotti e i servizi presenti o descritti su questo sito si intendono a scopo puramente informativo, di studio o di aggiornamento professionale e per testare esclusivamente la sicurezza e la funzionalità della propria rete informatica o degli account di cui si è legittimi proprietari o per i quali si dispone l'autorizzazione ad attività di hardening o di penetration testing da parte dei legittimi titolari in accordo alle vigenti normative sull'accesso a sistemi informatici e telematici (cfr. art. 615 ter c.p. e successive modifiche). HackerSecret declina ogni responsabilità per ogni ulteriore utilizzo al di fuori di tale ambito che è di esclusiva resposabilità individuale ai sensi delle vigenti leggi e per eventuali danni o problematiche causate dall'utilizzo delle tecniche, dei prodotti o dei servizi presenti o descritti nel sito ai propri sistemi o apparati informatici o per la perdita di dati sensibili e non conseguente all'utilizzo di tali tecniche, prodotti o servizi.