I più famosi hacker italiani

Chi sono i più famosi hacker italiani? In questo articolo parliamo di questo.

Raoul “Nobody” Chiesa nasce a Torino il 3 Luglio del 1973. È stato tra i primi hacker italiani negli anni ’80 e ’90 (1986-1995).

Nel 1997 ha fondato la sua prima azienda di Security Advisoring, divenuta in 15 anni una realtà primaria nel panorama italiano, l’unica azienda vendor-neutral e non sovvenzionata da fondi di investimento o venture capital; Chiesa lascia la società nel 2012 in seguito ad una serie di contrasti sulla visione, la strategia, la gestione e forti attriti con il socio.

Nel 2012, insieme ad altri professionisti del mondo InfoSec, italiano ed internazionale, fondò “The Security Brokers“, un’azienda di Cybersecurity visionaria che offre soluzioni e servizi di consulenza in materia di sicurezza informatica, a Governi, LEA, Pubblica Amministrazione e aziende private.

Chiesa è tra i membri fondatori di CLUSIT (Associazione italiana per la sicurezza delle informazioni, costituita nel 2000), inoltre è membro del Board of Directors di ISECOM, OWASP Italian Chapter; è stato uno dei tre coordinatori ufficiali del gruppo di lavoro “Cyber ​​World” presso il Centro Alti Studi per la Difesa (CASD) tra il 2010 e il 2014 presso l’Osservatorio nazionale di sicurezza (OSN) sotto la supervisione del Centro militare per gli studi strategici {CeMiSS).

Chi sia precisamente Fabio Ghioni non si sa: in Telecom, ai tempi di Tavaroli e dello scandalo dei dossier, era il capo carismatico del Tiger Team, ovvero del gruppo di miliziani del computer incaricati di difendere i nostri confini digitali dagli attacchi degli hacker, dei servizi segreti stranieri, del terrorismo informatico e dello spionaggio industriale. Poi è stato accusato lui di pirateria e di spionaggio d’alto bordo, fino a essere sbattuto in galera (San Vittore) in isolamento assoluto. Ne è uscito in seguito con l’ambigua fama di essere uno dei migliori/peggiori hacker del pianeta, cosa che gli ha guadagnato l’assoluto rispetto di schiere di adoranti “wannabe”, dalla Thailandia alla California. Ne hanno fatto addirittura un eroe a fumetti con il nickname di Hero-Z con gli stessi suoi occhialini a spigolo vivo. Intanto Ghioni diventava scrittore, filosofo esoterico, Maestro Yogi e inventore di curiosi aggeggi, sempre più piccoli, che agganciati a internet riescono a fare quasi ogni cosa. Uno strano tipo di guru che vive dentro un Avatar digitale e abita in Cyberworld, nel mondo fanta-digitale dei romanzi di Stieg Larsson. 

Luigi Auriemma e Donato Ferrante sono due fra gli hacker più gettonati del momento, negli ambienti governativi e industriali di tutto il mondo. Sabato scorso un lungo articolo pubblicato sul New York Times ha svelato come il mercato delle consulenze informatiche, legate a falle, cyber-attacchi e difesa, sia diventato un business come altri.

20/30 anni fa l’hacker svelava bug o altre magagne senza farsi pagare. Ne faceva una questione di ego: magari voleva essere il migliore, oppure dimostrare alle grandi aziende quello che poteva fare un ragazzetto. In ogni caso raramente si trattava di una questione di soldi. Al massimo a distanza di tempo il giovane accettava qualche proposta di assunzione, a volte anche dopo aver assaggiato un po’ di galera. Oggi è tutto diverso. Anche questo è diventato un business.

STAI CERCANDO PRODOTTI PER L’HACKING, LA SICUREZZA INFORMATICA E IL PENETRATION TESTING? HAI BISOGNO DI BONIFICARE IL TUO SMARTPHONE, IL TUO PC O IL TUO SITO DA VIRUS E MALWARE? DEVI RINTRACCIARE UNA PERSONA O RECUPERARE DELLE INFORMAZIONI URGENTI? DEVI RIPRENDERE POSSESSO DI UN ACCOUNT, UNA MAIL O DI UNA PASSWORD CHE TI HANNO SOTTRATTO? VUOI ACQUISTARE DEVICE GIÀ CONFIGURATI PER SPERIMENTARE TUTTE LE TECNICHE DI HACKING IN MODO FACILE E VELOCE? HAI ESIGENZE PARTICOLARI IN AMBITO SOFTWARE O HARDWARE?POSSIAMO AIUTARTI  ! CLICCA SUBITO SUL BOTTONE ROSSO QUI SOTTO OPPURE CONTATTACI TRAMITE WHATSAPP O COMPILANDO E INVIANDO IL MODULO SOTTOSTANTE.

chevron_left
chevron_right